Grillo: La Procura chiude le indagini per stupro di gruppo, depositati nuovi atti/Adnkronos (3)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Mi sono seduta a terra accanto a lei – mette a verbale la giovane – l'ho svegliata, inizialmente non riuscivo bene a parlare, mi chiedeva che cosa avevo e le dicevo 'mi hanno violentata'. R. inizialmente non capiva e glielo ripetevo, poi le chiedevo se potevamo andare a casa. R. si è seduta sul divano e mi ha fatto spallucce: io ho ripetuto di andare via perché stavo male e mi avevano violentata, ma lei non diceva nulla. Io l'ho presa e l'ho fatta alzare dal divano, le ho detto di vestirsi per andare via". "Ma Vittorio (Lauria ndr) le avrebbe convinte a rimanere – scrive il quotidiano – 'Ci chiedeva di aspettare un po' di tempo perché avendo bevuto alcolici Francesco (unico patentato e presunto violentatore ndr) non poteva guidare e si doveva riposare". Ma a quel punto l'incubo continua, secondo il racconto della ragazza. Sono intanto le nove del mattino. "Sul tavolo c'è una bottiglia di vodka dall'odore 'strano' e che secondo i ragazzi 'è impossibile da finire'. Vittorio (Lauria ndr) a questo punto si sarebbe alzato e diretto con il liquore verso S.: 'Mi afferrava con forza la testa, con una mano mi teneva il collo da dietro e con l'altra mi forava a berla tutta, Sentivo che mi girava la testa dopo avere bevuto, non ricordo bene". Poi altre violenze, stavolta di gruppo, come racconta S.J. Sono quasi le tre del pomeriggio quando le ragazze prendono un taxi e tornano al B&B. La denuncia è stata poi presentata 9 giorni dopo a Milano.

E da oggi Vittorio Lauria, uno dei quattro indagati, ha un nuovo legale. Si tratta dell'avvocato Alessandro Vaccaro che, come apprende l'Adnkronos, ha incontrato nel pomeriggio il giovane. L'indagato la scorsa settimana aveva fatto una intervista a 'Non è l'Arena' di Massimo Giletti in cui aveva criticato Beppe Grillo per il video diventato virale e ha ribadito che la ragazza era "consenziente". Dopo quella intervista il suo legale, Paolo Costa, aveva rimesso il mandato. "Ho rinunciato al mandato per divergenze col mio assistito sulla condotta extraprocessuale da tenere, specie in processi come questo", aveva detto l'avvocato Paolo Costa che difendeva fino a pochi giorni fa Vittorio Lauria. E oggi Vaccaro ha sciolto la riserva accentando il nuovo incarico.