Grillo: presto azioni risarcimento dopo sentenza Avastin-Lucentis

Mpd

Roma, 18 lug. (askanews) - "Vi terrò aggiornati sulle azioni che metteremo in campo per consentire al servizio sanitario di ottenere il giusto risarcimento per il grave danno economico subito": così il ministro della Salute, Giulia Grillo, in un video postato poco fa su Facebook relativo all'annosa questione dei farmaci per la maculopatia degenerativa, Avastin e Lucentis di Roche e Novartis. "Le prime stime, circolate in questi giorni sulla stampa, parlavano di 1,2 miliardi di danni per il Ssn, frutto della maggiore spesa sostenuta per l'utilizzo del più costoso, Lucentis", spiega.

"Il Consiglio di Stato - riferisce il ministro - ha messo fine a una vicenda che durava da anni respingendo il ricorso delle case farmaceutiche ed erogando sanzioni per 180 milioni a Roche e Novartis che hanno posto in essere un'intesa restrittiva della concorrenza", sostanzialmente spingendo il farmaco più costoso.

Citando il parere a suo tempo chiesto dal ministero al Consiglio Superiore di Sanità, Grillo sottolinea che "Avastin e Lucentis, pur nella loro diversità strutturale e farmacologica delle molecole, non rappresentano differenze statisticamente significative dal punto di vista dell'efficacia e della sicurezza della terapia della degenerazione maculare senile, e a suo tempo venne raccomndato ad Aifa di consentire il più presto possibile l'impiego di Avastin il farmaco meno costoso".