**Grillo: richiesta rinvio giudizio Ciro e amici, foto, video, telefonate, ecco le prove del pm** (2)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Alla richiesta di rinvio a giudizio sono state allegate anche diverse foto e filmati. E proprio grazie alle foto che i magistrati hanno contestato il secondo capo di imputazione. Riguardano l'amica della studentessa che ha dormito quella notte sul divano. Ciro Grillo ha chiesto di essere risentito per "chiarire la sua posizione" e spiegare ai Carabinieri, durante le dichiarazioni spontanee, che lui non c'era su quelle foto con le pose oscene vicino al viso della ragazza che dormiva. Ci sono anche gli orari di foto e video, allegati alla richiesta di processo. Il video è delle 6.25. Le fotografie sono state scattate, invece, alle 6.39 e alle 7.15. Nella foto delle 6.39 il nome di Ciro Grillo non compare nel capo di imputazione.

I magistrati ribadiscono che non fu "sesso consenziente", come dice invece la difesa degli imputati. Per l'accusa è stata "violenza sessuale di gruppo". E per dimostrarlo hanno allegato agli atti, il racconto crudo della giovane che spiega di essere stata stuprata a turno. "Verso le sei del mattino – si legge in un verbale – mentre R. M. (l'amica della vittima ndr) dormiva", scrivono i magistrati, la giovane è "stata costretta" ad avere rapporti sessuali in camera da letto e nel box doccia del bagno, con uno dei ragazzi. "Gli altri tre indagati hanno assistito senza partecipare". Poi un'altra violenza, costringendo la giovane a bere mezza bottiglia di vodka contro il suo volere. La Procura ha anche una serie di fotografie e immagini che ha inserito nel fascicolo. "La ragazza ha poi perso conoscenza fino alle 15 quando è tornata a Palau", scrivono i pm. La "lucidità" della vittima "risultava enormemente compromessa" quando è stata "condotta nella camera matrimoniale dove gli indagati" l'avrebbero costretta ad avere "cinque o sei rapporti" sessuali.