Grimani (Iv): "Io tra i responsabili? Smentisco, Conte migliori la squadra"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Io tra i 'responsabili'? Smentisco, e comunque la crisi non passerà per una conta in Aula". Lo dice, interpellato dall'Adnkronos, il senatore di Italia Viva Leonardo Grimani, il cui nome era circolato nei giorni scorsi come uno dei possibili 'responsabili' pronti a sostenere il governo Conte. "Non ho mai pensato di non mantenere fede alla mia collocazione in Italia Viva. Si tratta di nomi fatti uscire ad arte per indebolire le posizioni di Renzi. E' normale che in questa fase ci siano colloqui, valutazioni che facciamo in Senato con colleghi anche degli altri partiti. Ma la mia appartenenza a Iv non è in discussione", ribadisce Grimani, che osserva: "Penso che alla fine questo stillicidio sui nomi non abbia molto senso, non ci sarà una conta in Senato ma si troveranno delle convergenze prima. Ad ogni modo confermo la mia assoluta estraneità all'ipotesi di far parte dei 'responsabili'. Pensiamo a migliorare il Recovery Plan, a ritrovare uno slancio magari anche con un nuovo governo".

Un nuovo governo senza Conte? "Se Conte trova le condizioni per ripartire rimettendo in linea il programma di governo, ripartendo dal Recovery Plan e dal miglioramento della squadra (come chiedono un po' tutti, Pd compreso), allora non ci sono problemi, altrimenti - prosegue l'esponente di Iv - è difficile continuare. Ma sono sicuro che Conte vorrà trovare le condizioni per migliorare il Piano nazionale di ripresa e rilanciare la squadra con figure migliori in alcuni ministeri chiave". Un rimpasto, dunque? "E' possibile ma io credo sia più ipotizzabile un nuovo governo con passaggio formale al Quirinale. Ma prima vengono i contenuti, poi le formule", conclude Grimani.