Grosseto: Monterotondo, 33.000 visite al parco delle Biancane

Firenze, 26 mar. - (Adnkronos) - La geotermia toscana di Enel Green Power si conferma patrimonio energetico, ma anche culturale ed artistico nel panorama regionale e nazionale. A dirlo sono i dati ufficiali 2011 sul turismo geotermico arrivati in questi giorni. A Monterotondo Marittimo (Grosseto), infatti, il 2011 ha fatto registrare un vero e proprio record di visitatori al Parco delle Biancane e all'indotto geotermico con oltre 33.000 turisti che hanno varcato l'ingresso dell' ''oasi geotermica'' in cui il calore proveniente dal cuore della terra si mostra nelle sue piu' spettacolari manifestazioni naturali.

Un risultato possibile grazie alla collaborazione tra Enel Green Power e Comune di Monterotondo Marittimo che hanno lavorato molto sulla promozione e sulla cura degli itinerari di visita, facendo del Parco delle Biancane un punto di riferimento per il turismo internazionale. L'Azienda del Gruppo Enel, che si occupa di rinnovabili in Italia e nel mondo, e l'Amministrazione comunale hanno inoltre organizzato eventi suggestivi presso il Parco delle Biancane, come lo spettacolo musicale estivo a inizio luglio e la spaghettata di mezzanotte nell'adiacente centrale di produzione geotermica.

Prospettive di crescita importanti per un territorio che e' anche inserito fra i ''Patrimoni dell'umanita''', ammessi all'esclusiva Rete Unesco dei Geoparchi. ''Enel Green Power'' ha detto Massimo Montemaggi ''opera per la produzione di energia da fonte rinnovabile, ma anche per creare una vera e propria cultura della geotermia che connetta i settori energetico, culturale e turistico. I dati del turismo alle Biancane confermano che il lavoro che stiamo facendo con il Comune di Monterotondo Marittimo e con il Sindaco Giannetti va nella direzione giusta. Uno stimolo per insistere nel 2012''.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno