Gruppo Cairo-Rcs aderisce al Global Compact dell'Onu

(Adnkronos) - “Abbiamo tutti il dovere di salvaguardare il nostro Pianeta e consegnare ai ragazzi di oggi e di domani un mondo più vivibile ed equo. È innegabile che ogni azienda o attività abbia un impatto sempre maggiore, sul territorio e sull’ambiente, e da editori e imprenditori dobbiamo orientarci sempre più a uno sviluppo sostenibile. I gruppi Cairo e RCS hanno consolidato questo percorso con l’adesione al Global Compact delle Nazioni Unite e avviando, prima media company italiana, un percorso di sostenibilità digitale che coinvolge i nostri siti leader, corriere.it e gazzetta.it". Così Urbano Cairo, presidente e amministratore delegato di Rcs MediaGroup annuncia l'adesione al Global Compact delle Nazioni Unite a margine della giornata d’avvio de L’Economia del Futuro, il festival del Sistema Economia di Corriere della Sera.

Un'adesione che si inserisce nell’importante percorso di sostenibilità avviato negli scorsi anni dai gruppi editoriali Cairo e Rcs, attraverso la promozione dei valori della sostenibilità nel lungo periodo, mediante pratiche aziendali, comportamenti sociali e civili responsabili e che tengano conto anche delle future generazioni. In questo contesto, nell’ambito della sostenibilità digitale, Rcs MediaGroup ha avviato un importante progetto di riduzione delle emissioni di CO2 per le testate online corriere.it e gazzetta.it, che a partire dalla misurazione dell’impatto energetico e ambientale generato dai due siti attraverso l’algoritmo Karma Metrics permetterà interventi mirati finalizzati a migliorarne efficienza e sostenibilità.

Al centro de L’Economia del Futuro dibattiti, tavole rotonde e conversazioni gli obiettivi di sostenibilità dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite, attraverso 7 cluster tematici: Planet, Filiere, Consumi e consumatori, Talenti, Digitalizzazione, Il nuovo ordine finanziario, Pnrr. Come ogni anno, insieme ai giornalisti de L’Economia di Corriere della Sera, tante personalità del mondo accademico e delle istituzioni, scienziati, artisti. E il mondo delle imprese che, proprio secondo i dettami del Global Compact delle Nazioni Unite, sono chiamate a promuovere un'economia globale sostenibile: l'amministratore delegato di McDonald's Italia Dario Baroni che ha testimoniato l'impegno dell'azienda, dalla riduzione della plastica alla filiera; il Ceo di Philips Italia Andrea Celli, per il quale le prossime sfide si chiamano rinnovamento tecnologico e digitalizzazione; Fabrizio Favara, chief strategy officer di FS, che punta sulle rinnovabili (e chiede agli italiani di abbandonare l'auto), e poi Alessandro Gandolfi, managing director e responsabile per l'Italia di Pimco; il presidente del Conai Luca Ruini ; Andrea Gibelli, presidente di Fnm; Andrea Beretta (Cariplo Factory).

Forte l'attenzione sul digitale: il network di Cairo e di Rcs raggiunge 34 milioni di utenti unici al mese, unico editore con numeri paragonabili ai big tech. A settembre ha superato Microsoft nella classifica italiana e Corriere, da solo, supera Instagram.