Gualtieri: prima riduzione tasse lavoro, poi riforma fiscale

Gualtieri: prima riduzione tasse lavoro, poi riforma fiscale

Washington, 19 ott. (askanews) – Aliquota unica al 20% per i redditi sotto i 28 mila euro? Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri non si esprime sulla proposta del premier Conte per alleviare il carico fiscale dei redditi medio bassi ma, interpellato a Washington a margine dei lavori del Fondo Monetario Internazionale, sottolinea come tra lui e il presidente del Consiglio ci sia piena condivisione sui passi del processo che dovrà cambiar pelle al sistema fiscale italiano.

“Il presidente Conte – risponde Gualtieri – ha giustamente sottolineato che quello che noi facciamo è di avviare una prima, importante, significativa, riduzione del carico fiscale sul lavoro stanziando delle risorse importanti, 3 miliardi, per quest’anno che a regime poi saranno 6: 5 già direttamente stanziati e il sesto che verrà da questa azione di rimodulazione. Nel primo anno stiamo lavorando sulle modalità con cui questa prima tranche di riduzione delle tasse sul lavoro avverrà. Il nostro obiettivo, esattamente come ha detto il presidente Conte, è quello per l’anno prossimo di realizzare invece una più complessiva riforma fiscale. Quindi, naturalmente, riforma fiscale significa rivedere le aliquote, le detrazioni: questo sarà l’impegno del Governo nei prossimi mesi in un processo che sarà serio, approfondito, e partecipato, in cui noi ascolteremo il Paese, ascolteremo le forze produttive, sociali , il Parlamento. E arriveremo a una organica riforma fiscale. L’ipotesi sottolineata da Conte – aggiunge il ministro – è un’ipotesi molto forte che sta dentro il quadro di elementi che verranno approfonditi nei prossimi mesi”.

“Intanto – spiega il ministro dell’Economia – noi realizziamo due importanti tasselli, non facendo aumentare l’Iva di 23 miliardi e stanziando 3 miliardi per l’aumento delle risorse in busta paga a milioni di italiani. Durante l’anno lavoreremo a una riforma fiscale più organica che certo in quanto improntata al principio di progressività si focalizzerà esattamente sulla riduzione del carico fiscale dove oggi alcune sono più elevate, soprattutto per i redditi medio-bassi. Questa sarà l’impostazione della manovra. Su quanto sarà la singola aliquota – conclude Gualtieri – per me è prematuro commentare”.