##Gualtieri riceve consegne da Raggi e si insedia in Campidoglio

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 ott. (askanews) - Un saluto alla Capitale dal balconcino dello studio che affaccia sui Fori, e un Tweet in cui questa iconica immagine accompagna un ringraziamento per il sostegno ricevuto e segna, nelle intenzioni del neosindaco "l'inizio di una nuova stagione per Roma. Al lavoro". Sono i primi atti di Roberto Gualtieri, proclamato nel tardo pomeriggio di ieri sindaco di Roma, subito dopo il passaggio di consegne con la sindaca M5S uscente Virginia Raggi. Tra i due c'è stato un colloquio cordiale di circa un'ora, a quanto si apprende, centrato sui temi della pulizia della città e della candidatura di Roma a ospite di Expo 2030. Gualtieri è arrivato a Palazzo Senatorio per la cerimonia di insediamento alle 11 precise e, dopo un breve saluto ai fotografi dall'ingresso della Lupa e lo scatto tradizionale dal balconcino, si è riunito con Raggi per il loro colloquio riservato. Insieme Gualtieri e Raggi si sono recati in aula Giulio Cesare e, dopo una stretta di mano, sono stati applauditi da alcuni dipendenti e membri degli staff presenti. "Con grande senso delle istituzioni oggi consegno la città nelle mani del nuovo sindaco, al quale faccio ancora in bocca al lupo per il nuovo lavoro - ha detto Raggi -. Faccio i miei migliori auguri a Roberto Gualtieri. Fare il sindaco è un mestiere complesso ma bellissimo, a livello umano e politico è una esperienza decisamente piena - ha sottolineato la sindaca uscente -. Sono stata onorata di guidare la mia città per cinque anni, che è la più bella del mondo". "Ora inizia il lavoro: avremo modo di comunicare, lo farò in consiglio comunale - è stata la prima frase di Gualtieri nell'aula che accoglie le sedute sede dell'Assemblea capitolina -. Ringrazio Virginia Raggi per il lavoro di questi anni, adesso inizia la fase intensa e appassionante. Sono onorato di assumere questo ruolo, a cui dedicherò il mio impegno, la mia passione e la mia energia". "Ringrazio la sindaca per avermi accolto e per il lavoro di questi anni - ha aggiunto Gualtieri, spiegando che - abbiamo parlato e discusso dei dossier più importanti, ora inizierà per me il lavoro". Raggi ha poi lasciato il Campidoglio in macchina salutando i fotografi, dopo aver concesso un selfie a un passante che l'aveva raggiunta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli