Guardia di finanza di Como: maxi sequestro di prodotti contraffatti

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 9 mag. (askanews) - I finanzieri del Comando provinciale di Como hanno sequestrato tra la cittadina lariana e Mantova accessori per auto, camion e biciclette (prodotti in Cina e Pakistan) "riportanti illecitamente la bandiera italiana", toppe in stoffa con i brand contraffatti delle più famose case automobilistiche, e accessori (cinture, borselli, gilet e foulard) privi delle necessarie etichettature di legge. Lo hanno riferito in una nota le stesse fiamme gialle, spiegando che l'indagine era scattata nei mesi scorsi dopo aver notato sugli scaffali di un punto vendita di Cadorago (Como) articoli per automobili reclamizzati con il nostro tricolore, nonostante fossero stati interamente realizzati in Cina.

I militari comaschi hanno quindi ricostruito l'intera filiera distributiva, arrivando poi ad individuare un deposito in provincia di Mantova, dove hanno trovato e sequestrato oltre 112mila tra coprivolanti, pedali, guanti, lampade alogene, coppie di freni, camere d'aria, portapacchi e parafanghi importati dalla Cina e dal Pakistan e con la bandiera italiana o con la denominazione "Italia" sul packaging. La merce, del valore di oltre 870mila euro, era destinata in massima parte alla grande distribuzione. Due imprenditori di Como e di Mantova sono stati denunciati per contraffazione, frode in commercio e vendita di prodotti industriali con segni mendaci, oltre che delle violazioni amministrative previste dal Codice del consumo e dalla normativa di settore in materia di corretta etichettatura dei prodotti tessili, per le quali i finanzieri hanno avvisato la Camera di commercio di Como-Lecco.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli