Guardian: "Cellulare Bezos hackerato dai sauditi"

webinfo@adnkronos.com

Il cellulare di Jeff Bezos è stato hackerato nel 2018 dopo aver ricevuto un messaggio di WhatsApp dal principe ereditario saudita Mohammed bin Salman. Lo scrive il 'Guardian' che rivela come, secondo gli analisti, "è altamente probabile" che l'intrusione nel telefono del miliardario fondatore di Amazon - ed editore del 'Washington Post' - è stata attivata dall'invio di un video da parte del principe saudita nell'ambito di uno scambio amichevole di messaggi.  

L'attacco hacker è avvenuto cinque mesi prima dell'omicidio di Jamal Khashoggi, il giornalista dissidente saudita che collaborava con il 'Washington Post'.