Guardiola re di Madrid: sei vittorie al 'Bernabeu', nessuno come lui

Guardiola si conferma bestia nera del Real Madrid: 10° successo in assoluto. Nessuno meglio di lui nella fase a eliminazione diretta.

Impresa del Manchester City: rimonta riuscita al 'Bernabeu' contro il Real Madrid, passato in vantaggio con Isco e sorpassato grazie alle reti di Gabriel Jesus e De Bruyne (su rigore). Una vittoria targata Guardiola che col prato verde madrileno ha un rapporto speciale.

Il tecnico catalano ha infatti violato il sacro tempio del 'Blancos' in addirittura sei occasioni, perdendo una sola volta e pareggiando due: un vero e proprio record che lo proietta nell'Olimpo degli allenatori qualora servisse ancora la conferma.

Inoltre Guardiola è diventato il secondo allenatore a battere il Real Madrid in trasferta in Champions League in due occasioni dopo Hitzfeld, il primo a riuscirci con due squadre diverse. Sono dieci le vittorie totali.

28 invece le affermazioni complessive nella fase ad eliminazione diretta della massima competizione continentale: nessuno come lui, superati mostri sacri del calibro di Mourinho, Ferguson e Ancelotti, tutti fermi a quota 27.

Intervistato da 'BT Sport', Guardiola si è detto felice della prova dei suoi ragazzi che però non potranno rilassarsi più di troppo.

"Importante è il modo in cui abbiamo giocato. Siamo venuti qui per vincere la partita e ci siamo riusciti, questo è solo l'inizio. Abbiamo concesso un goal nel nostro migliore momento, abbiamo segnato quando loro sono stati migliori: il calcio è così. Ricordo i quarti di finale di qualche anno fa col Liverpool: loro segnarono con tutti i tiri in porta nonostante una nostra buona prestazione. Questo è solo il primo passo, non è finita".