I guariti possono vaccinarsi entro un anno ma il green pass dura sei mesi

·1 minuto per la lettura

AGI – "Non c'è un green pass valido un anno per i guariti dal Covid nonostante con la circolare del 16 luglio del Comitato tecnico scientifico (Cts) sia stata estesa per questa categoria di persone la possibilità di vaccinarsi con una dose sola da sei mesi a un anno dalla malattia". Lo chiarisce all'AGI Guido Marinoni, presidente dell'Ordine dei Medici di Bergamo, città dove i guariti, come purtroppo i contagiati e i deceduti in passato, sono in tanti.

Sono in molti tra i guariti ma non ancora vaccinati a chiedersi nei numerosi gruppi social che raccolgono chi ha superato il Covid se, dopo la recente modifica, possano attendere un anno per vaccinarsi mantenendo il green pass che gli spetta in quanto guariti.

“Effettivamente c'è un disallineamento nel senso che il green pass non tiene conto della nuova circolare, il che può creare un po' di confusione - spiega all'AGI Guido Marinoni, presidente dell'Ordine dei Medici di Bergamo, città dove i guariti, come purtroppo i contagiati e i deceduti in passato, sono in tanti. “C'è tuttavia una logica condivisibile - aggiunge– perché si ritiene probabilmente che vaccinarsi dopo i sei mesi non ti dia una protezione ottimale, tanto da ‘valere' il green pass. Il mio invito è vaccinarsi entro i sei mesi". Fonti del Ministero della Salute interpellate dall'AGI spiegano che c'è una sorta di ‘passaggio' da un certificato all'altro per i guariti: il primo originato dall'aver vinto la malattia e il secondo dal vaccino. Questo significa che, scaduto il certificato di guarigione dopo i sei mesi dalla guarigione, c'è un periodo di ‘vuoto' del green pass fino a che non si fa la prima dose, sufficiente se ricevuta entro l'anno a evitare la doppia iniezione.        
 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli