Gubbio: la verità delle Iene sul caso d'intossicazione alimentare

Le Iene
Le Iene

L’inviato delle Iene Michele Cordaro si è recato a Gubbio per fare luce sul caso balzato agli onori delle cronache nei giorni scorsi e riguardante una grave intossicazione alimentare ai danni di una famiglia del posto.

Le Iene: la verità sull’intossicazione alimentare a Gubbio

Michele Cordaro si è recato nel ristorante di Gubbio dove sarebbe avvenuto il caso (descritto come “apocalittico” da parte di alcune testate) di una grave intossicazione alimentare. L’inviato delle Iene ha parlato con i proprietari del locale che, oltre a smentire la gravità di quanto avvenuto, hanno affermato come si sarebbe svolto il servizio e perché, alcune persone, si sarebbero effettivamente sentite male.

“Eravamo circa 100, il pesce era stato pescato da noi. Purtroppo una signora durante il pranzo ha avuto un malore. Poi il fratello ha avuto un altro malore, però sono stati dimessi in serata con referti che non riconducevano all’intossicazione alimentare. L’Usl ha parlato di un calo di pressione”, ha confessato il proprietario del ristorante, e ancora: “Abbiamo prestato il ristorante a questa associazione. Abbiamo cucinato cose noi e altre le hanno portate da fuori. Questo forse è stato l’inghippo. Su 100 persone, 20/30 hanno avuto questi problemi di dissenteria. Assolutamente nessuna scena apocalittica. Uno era bagnato sulla schiera perché era in stato confusionale, per via dell’incidente, e si era seduto su una fontana. Il carrozziere che ha portato via la macchina ha garantito che era pulita”, ha dichiarato. Lo stesso proprietario del locale si sarebbe sentito male ma sulla vicenda non sono emersi ulteriori particolari e la famiglia protagonista della vicenda non ha rotto il silenzio sulla questione.