Gucci: annuncia nuovi beneficiari Chime for Change 2022

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 4 mag. (Adnkronos) – Gucci e Chime for Change annunciano le organizzazioni e i nuovi progetti sostenuti nel 2022. Le organizzazioni che Chime for Change andrà a sostenere quest’anno includono: Associazione Artemisia, BEAWARENOW, Casa Internazionale delle Donne e SvS Donna Aiuta Donna con il progetto Cascina Ri-Nascita – presenti sul territorio italiano e impegnate nella lotta contro la violenza di genere e a sostegno delle donne vittime di violenza. E ancora Equality Now, che prosegue il sostegno agli attivisti che portano avanti, all’interno delle loro comunità in Medio Oriente, Nord Africa e India, campagne volte a influenzare il cambiamento culturale e legale e garantire un futuro più equo per le donne e le ragazze in queste regioni. Global Fund for Women, che conferma il sostegno a cinque fondi femminili regionali – Fondo Semillas in Messico, Fondo ELAS in Brasile, HER Fund a Hong Kong, Mediterranean Women’s Fund nella regione del Mediterraneo e Numun Fund – e si impegna a rafforzare le capacità digitali e promuovere una tecnologia femminista innovativa.

Tra le organizzazioni anche mothers2mothers, da anni in prima linea per ampliare i servizi sanitari a favore di donne e bambini in Ghana e favorisce il reclutamento, la formazione e l’impiego delle Mentor Mothers – donne del luogo affette da Hiv che lavorano in prima linea come operatrici sanitarie fornendo servizi essenziali, consigli e sostegno alle donne, alle madri, ai caregiver e alle loro famiglie e comunità locali, e Ms. Foundation for Women, impegnata a sostegno di organizzazioni di base e movimenti guidati da donne e ragazze di colore e indigene negli Stati Uniti che lottano per creare un cambiamento sistematico e promuovere l'equità razziale e di genere nelle loro comunità. Tra le organizzazioni anche Promundo, che continua l’impegno a fianco della Fondazione Kering, sostenendo la Global Boyhood Initiative, lanciata nel 2020 ed attualmente in espansione in Francia, Italia, Messico, Regno Unito e Stati Uniti. Dal 2013, Chime for Change ha sostenuto direttamente oltre 630.000 ragazze e donne grazie alla collaborazione con più di 180 partner non-profit e organizzazioni a leadership femminile.

Chime for Change prosegue anche quest’anno la propria missione, sostenendo alcuni partner non profit impegnati nella lotta per la parità di genere attraverso iniziative e programmi attivi in tutto il mondo – Brasile, Ghana, Hong Kong, India, Giappone, Messico, Medio Oriente e Nord Africa e la regione meridionale degli Stati Uniti. Quest’impegno si aggiunge al percorso intrapreso da Gucci e Chime for Change a inizio anno, volto a sostenere direttamente organizzazioni, movimenti femministi e attiviste, tra cui Women Enabled International, Young Feminist Europe e Outright Action International. Le donazioni di Chime for Change rientrano a far parte dell’impegno quinquennale di Gucci nei confronti delle Generation Equality Action Coalition di Un Women e perseguono gli obiettivi di fornire finanziamenti diretti, di base, flessibili e pluriennali per la leadership e i movimenti femministi di tutto il mondo, in aggiunta ad ulteriori impegni finanziari, di sostegno, politici e programmatici.

A marzo 2022, inoltre, Chime for Change ha annunciato una donazione a favore di UNHCR, l'agenzia Onu per i rifugiati, con l’obiettivo di fornire supporto d’emergenza ai rifugiati in fuga dalla violenza in Ucraina, molti dei quali sono donne e bambini. Gucci e Chime for Change presentano infine l’ultimo numero di Chime Zine, la pubblicazione periodica di Gucci che mette in risalto le voci di attivisti e artisti impegnati nella lotta per la parità di genere a livello globale. Il nuovo numero della Zine è curato dall’organizzatore della community, l’autore Adam Eli, con la direzione artistica di MP5, include una selezione di contributi, tra cui quelli di Elisa Manici sullo stigma della grassezza e i suoi significati culturali; di Assa Traoré sul movimento per la giustizia razziale in Francia e nel mondo; di Eno Pei-Jean Chen sulla cultura queer a Taiwan e in Corea del Nord – con traduzione di Ariel Chu.

A questi contributi si aggiungono: gli artwork di Kira Wei-Hsin Jacobson, le opere grafiche di Rawand Issa; il racconto personale di Dr. Ritu Singh sul ruolo della donna nella storica protesta degli agricoltori in India; le riflessioni di Isabel Mavrides-Calderón sull'intersezione di genere e disabilità e di Faaolo Utumapu-Utailesolo sulla collaborazione con Women Enabled International, organizzazione impegnata in prima linea a sostegno della disabilità e nella lotta contro la violenza di genere a Samoa. E ancora, la conversazione tra Cecilia Gentili e Bianka Rodríguez sull'attivismo trans e la discriminazione che le donne trans devono affrontare nel trovare alloggio, nel lavoro sessuale, nel sistema della giustizia penale e all'interno della comunità trans in America Centrale e altrove.

Questo ultimo numero di Chime Zine è disponibile in versione digitale su Gucci Equilibrium, la piattaforma di Gucci dedicata alla sostenibilità sociale e ambientale, e in formato cartaceo presso il Gucci Garden di Firenze, il Gucci Wooster Bookstore a New York e diverse librerie in tutto il mondo. Per rafforzare le voci a sostegno della parità di genere, Chime for Change continua inoltre la sua collaborazione con The Meteor, un collettivo di giornalisti, artisti e attivisti, e presenta il secondo summit virtuale, 22 For ’22: Visions for a Feminist Future, che si terrà il prossimo 9 maggio. Il summit sarà condotto da Symone Sanders e riunirà artiste, attiviste e giornaliste – tra cui si ricordano: Dolores Huerta, Tarana Burke, Amandla Stenberg, Janicza Bravo, Fatema Hosseini, Raquel Willis e Paola Ramos – che si confronteranno su numerosi temi, tra cui il cambiamento climatico, la democrazia, la libertà di procreazione e le crisi dei rifugiati. L’evento inaugurale – 21 For ’21 – tenutosi a maggio 2021, ha coinvolto ospiti internazionali e di generazioni diverse attorno ai temi della parità di genere, con una programmazione articolata in conversazioni moderate, cortometraggi video, monologhi e altri formati. La registrazione dell'evento virtuale del 9 maggio è gratuita e disponibile su 22for22.live.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli