Gucci in testa al The Lyst Index

(Adnkronos) - Gucci è sul gradino più alto della classifica elaborata da Lyst, la più grande piattaforma globale di ricerca per l’abbigliamento di lusso, per i mesi di aprile maggio e giugno 2022. Le ricerche legate al marchio Gucci sono infatti aumentate del 286% nelle 48 ore successive al lancio della collezione adidas x Gucci a giugno 2022. A sostenere il podio del brand fiorentino anche la presentazione della collezione 'Gucci Cosmogonie' in Puglia e della collezione 'Gucci Ha Ha Ha' con Harry Styles.

Tra i prodotti più cercati, secondo le analisi di Lyst, oltre alle sneaker Gazelle adidas x Gucci, che occupano il secondo posto nella classifica dei prodotti femminili più hot, anche i sandali Gg slide, in decima posizione. I mocassini con morsetto Horsebit 1953 occupano invece la quarta posizione nell'elenco dei prodotti più hot per la categoria maschile. Tra gli altri brand italiani Dolce e Gabbana è tra i marchi in più rapida crescita del trimestre, salito di 7 posizioni e rientrato nell'indice Lyst alla 15esima posizione. Diesel entra invece nella top ten e si posiziona al nono scalino della classifica. Più in generale tra i prodotti più richeisti da donna l'abito 'nudo' di Jean Paul Gaultier x Lotta Volkova occupa il terzo posto nella lista.

Per realizzare la classifica, Lyst analizza il comportamento di acquisto di oltre 200 milioni di acquirenti all'anno che cercano e acquistano moda online. La formula alla base del Lyst Index tiene conto del comportamento d’acquisto degli utenti di Lyst, comprese le ricerche sulla piattaforma e al di fuori, le visualizzazioni dei prodotti e le vendite. Per monitorare il grado di rilevanza dei brand e dei prodotti, la formula include anche le menzioni sui social media e le metriche di engagement, in tutto il mondo, per il periodo considerato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli