Guendalina Canessa e lo shopping folle: “Sono soldi miei”

guendalina canessa

Guendalina Canessa sta facendo discutere molto per un video che la riprende mentre si dedica ad una sessione di shopping folle. Non sono solo le immagini ad aver creato una polemica, ma anche le dichiarazioni dell’ex gieffina. L’ex moglie di Daniele Interrante, infatti, è riuscita a spendere ben 14692 euro in un quarto d’ora.

Guendalina Canessa e lo shopping folle

Guendalina Canessa, fin dal suo esordio nel mondo dello spettacolo avvenuto con la partecipazione al Grande Fratello, ha sempre mostrato di avere un caratterino tutto pepe. L’ex moglie di Daniele Interrante si è sempre descritta come una persona viziata e amante della moda, ma l’ultimo video su di lei trasmesso da Pomeriggio 5 ha dell’assurdo. Guendalina, nel filmato in questione, si è fatta seguire dalle telecamere di Barbara D’Urso in una sua sessione di shopping. La Canessa è riuscita a spendere quasi 15 mila euro nel giro di un quarto d’ora. Un’impresa che non è da tutti, soprattutto considerando che ad oggi ci sono persone che questa cifra non la guadagnano neanche con un anno di lavoro. Subito dopo la messa in onda del video, Guendalina ha sottolineato di essere un’amante del lusso e che tutto ciò che acquista andrà in eredità alla figlia Chloe. La donna ha dichiarato: “Amo il lusso e il lusso costa. Ho una figlia che erediterà delle cose. Io compro moda”. L’ex gieffina, com’era prevedibile, è finita al centro di una polemica davvero notevole.

I soldi del Grande Fratello

A questo punto, Barbara D’Urso le ha chiesto se è vero il chiacchiericcio che la vede aver bruciato in un lampo i guadagni ottenuti dalla partecipazione al Grande Fratello. La Canessa ha riposto: Io brucio i miei soldi. Se lavoro e guadagno spendo tutto. Il bello è che io brucio i miei soldi, non li chiedo a mio padre o al mio uomo che non ho. Quando compro penso a mia figlia Chloe che spero abbia il mio stesso numero di scarpe in modo da poterle indossare un giorno. Per me la moda è arte. Come la gente acquista quadri di Picasso, io compro la moda, acquisto scarpe e borse che lascerò un giorno in eredità a mia figlia”. Per carità, il discorso di Guenda non fa una piega, ma talvolta bisognerebbe utilizzare un minimo di cervello e rendersi conto che determinate esclamazioni dovrebbero restare private. Qual è il senso di farsi riprendere mentre in 15 minuti si spendono 15 mila euro. Se la matematica non è un’opinione, la donna ha bruciato circa 1000 euro al minuto. La Canessa proviene da una nota e benestante famiglia fiorentina attiva nel settore tessile. Il padre è fondatore di un marchio che si occupa della produzione di capi in cashmere e la sorella Guya ha lavorato per Vogue. Insomma, Guenda è cresciuta a pane e moda, questo non possiamo negarlo, ma forse non ha imparato che il buon gusto non è solo nell’outfit che si sceglie per affrontare una giornata, ma anche nelle parole che escono dalla bocca. Il filmato del suo shopping folle non poteva che creare una polemica, soprattutto perché trasmesso in un momento storico dove la maggior parte degli italiani non riesce a mettere nel piatto neanche un pugno di riso. Piegarsi al volere della televisione, perché mi auguro che sia questo il motivo che l’ha spinta ad una pagliacciata del genere, potrebbe anche essere un’arma a doppio taglio e portare più critiche che consensi. La Canessa, giusto per utilizzare il “D’Urso italiano”, avrà ottenuto più mi piace o non mi piace? A voi la risposta.