Guendalina Tavassi, la figlia contro di lei: “Mi ha picchiata”

guendalina tavassi

Le accuse di Gaia Nicolini nei confronti della madre Guendalina Tavassi continuano senza sosta. La quindicenne, sempre attraverso il suo profilo Instagram, ha pubblicato una serie di messaggi che si è scambiata non solo con lei, ma anche con alcune amiche e una zia. Con questi contenuti, la giovane ha voluto dimostrare anche di essere stata picchiata.

Guendalina Tavassi: parla la figlia

Lo scontro social tra Guendalina Tavassi e la figlia Gaia, nata quindici anni fa dalla relazione con Remo Nicolini, continua senza sosta. Mentre l’ex gieffina si è limitata a rispondere alle accuse dicendo che “l’adolescenza” non è un bel periodo, la 15enne le ha sferrato dei colpi che non sono passati inosservati. Soprattutto, a fare inorridire il popolo dei social è stata la violenza, sia verbale che fisica, che la Tavassi ha utilizzato con la ragazzina. Gaia ha scritto: “Vorrei sapere perché fate tutti i vaghi come se non sapeste nulla di tutto ciò. Ma non riuscite a capire? La vita di una persona la vedete nella vita reale, non su Instagram. L’apparenza inganna. Sono stata troppo buona. Ti sei nascosta per anni nei panni di una bravissima madre. Per carità, madre bravissima con i tuoi due figli! La verità viene a galla”. La Nicolini ha poi pubblicato una chat Whatsapp tra lei e Guendalina, in cui la donna scrive: “Bugiarda, ladra. Fai schifo. Ladra. Bugiarda. Ridammi le mie cose. La mia maglietta. Scarpe. Stro*za. Col caz*o che vieni al Tanka”. Che dire? Una madre che scrive certe parole ad una ragazzina di quindici anni è davvero sconcertante.

tavassi

Le pesanti accuse di Gaia

Se i messaggi mostrati da Gaia si fossero fermati alle offese, molto probabilmente la bufera social sarebbe stata inferiore rispetto a quella che si è scatenata. La giovane Nicolini, a testimonianza del pessimo rapporto che ha con la madre, ha mostrato una sua foto in cui non solo denuncia di essere stata “riempita di botte” dalla Tavassi, ma chiede aiuto anche ad una “zia”, che la rassicura dicendole di aver avvisato le forze dell’ordine. La familiare in questione ha scritto: “Gaia stanno arrivando i carabinieri. La figlia di Guendalina ha così concluso il suo sfogo: “Come fai a dire che tua figlia è invidiosa, sei una vergogna ed un brutto esempio! Invece di rifarti pensa ad essere una donna madre, cosa che non sei e sarai mai. (…) Piano piano racconterò tutto ragazzi, mi sono stufata non lo faccio per diventare famosa ma per farvi vedere cosa succede nella vita reale raccontata da un adolescente di 15 anni. Grazie di cuore ragazzi, è bello avere supporto da persone che capiscono la situazione che sto passando, siate forti e parlate! Sfogatevi”. Stando a quanto si legge nelle Instagram Stories di Gaia, il rapporto con la madre è davvero difficile. Cosa dirà Barbara D’Urso della sua opionista? Di certo non potrà lasciar correre queste accuse come se non ci fossero mai state. Per il momento, Guendalina si è giustificata pubblicando un video di una sua ospitata a Vieni da Me, dove racconta il suo passato. Nell’intervista in questione, Guenda, con le lacrime agli occhi, racconta di aver scelto di vivere con suo padre piuttosto che con la madre, solo perché l’uomo le dava più libertà. Sembra che la Tavassi voglia paragonare le sue scelte di quando era una ragazzina con quelle della figlia Gaia. Vedremo come andrà avanti questa delicata situazione familiare.

gaia