Guerini a Baghdad: l'Italia mantiene i suoi impegni in Iraq -3-

Red/Cro/Bla

Roma, 21 gen. (askanews) - Come annunciato lo scorso 15 gennaio nel corso dell'audizione davanti alle Commissioni Difesa di Senato e Camera in seduta congiunta, ad un mese dall'ultima visita, il Ministro si è, infatti, recato nella base di Camp Dublin a Bagdad - dove ad attenderlo c'erano i militari della Task Force Police, della Task Force Air e della Task Force 44 - e nella base di Camp Singara, a Erbil.

Ai militari ha rivolto il suo saluto e l'apprezzamento per l'attività svolta in un contesto particolarmente delicato e decisivo per gli equilibri internazionali: "sono qui per portare innanzitutto a voi, e ai vostri comandanti, la vicinanza, l'affetto e la stima del popolo italiano e delle sue Istituzioni in un momento molto delicato e complesso, che necessita di attenzione per le scelte che siamo chiamati a compiere, all'interno di un adeguato quadro di sicurezza".

(Segue)