Guerini: governo non discussione. Pd rilanci vocazione maggioritaria

Pol/Bac

Roma, 28 ott. (askanews) - "Ora il Pd ritrovi, rinvigorisca e rilanci con forza la sua vocazione maggioritaria. La sconfitta in Umbria era ampiamente prevedibile, ma non mette in discussione il Governo". Lo dichiara Lorenzo Guerini, ministro della Difesa e tra i leader di Base Riformista. "Le principali città della regione sono già governate dalla destra - prosegue Guerini -. Il che significa che il problema era ed è noto da tempo. Occorre fare una riflessione lucida e consapevole e non solo limitata all'Umbria. Ma questo non significa mettere in discussione l'alleanza di governo. L'Italia ha bisogno di un governo che affronti i problemi dei cittadini e che individui soluzioni efficaci e giuste. L'esatto contrario di chi, come la destra, si limita ad evocarli e ad alimentarli senza mai risolverli. L'alternativa a questa destra non si costruisce con le ammucchiate ma con un progetto politico forte e credibile, ancorato alla realtà e partecipato nel Paese. Ma non si costruisce neppure con le polemiche quotidiane, con la logica delle "bandierine" o con l'assenza di solidarietà che porta a decidere di volta in volta se e quali battaglie combattere, a seconda della convenienza. Altrimenti la costruzione dell'alternativa alla destra, se questo è l'orizzonte che condividiamo, non fa passi in avanti. Il Pd c'è ed è chiamato a una responsabilità decisiva perché, a partire dalla sua chiara e distinta impronta riformista, può e deve essere il baricentro politico e progettuale cui i cittadini possano guardare con speranza".