Guerini: incrementare la nostra presenza in Sahel

Gci

Roma, 15 gen. (askanews) - L'Italia intende "incrementare la propria presenza in Sahel dove si assiste ad una recrudescenza del terrorismo di matrice confessionale ed i cui effetti sono fortemente interconnessi con lo scenario libico". Ad affermarlo, il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini nel corso di una audizione presso le Commissioni riunite della Difesa di Camera e Senato.

Guerini ha spiegato che "lo sforzo coordinato, stretto ed efficace" avverrà in piena intesa con la Francia che già presente sul campo.

Ma l'Italia, ha poi spiegato il ministro, prevede anche un "incremento della presenza nella regione mediorientale ed in particolare nelle acque dello stretto di Hormuz, la cui transitabilità in sicurezza rappresenta elemento essenziale pr la nostra economia".