Guerini: ok unit Pd ma non retorica, Zingaretti apra confronto

Adm

Roma, 18 giu. (askanews) - E' giusto lavorare per l'unit del Pd, ma non con "formule retoriche" e se il segretario aprir il confronto su ruolo del partito, rilancio della vocazione maggioritaria e alleanze, la minoranza sar pronta a discutere. Lo ha detto Lorenzo Guerini, secondo quanto viene riferito, parlando alla direzione Pd.

Guerini, spiegano, ha parlato di "toni sbagliati nei giorni scorsi", criticando "qualche intervista fuori luogo nei tempi, nei modi, nei contenuti".

L'ex vice-segretario ha poi detto "s all'unit, ma praticata non solo con formule retoriche". In particolare, serve un "confronto sull'identit del partito", bisogna "rilanciare la vocazione maggioritaria del Pd", evitando "operazioni a tavolino, in vitro che rischiamo di essere solo esperimenti politicistici".

Sulla segreteria, Guerini avrebbe spiegato: "Non ci interessavano e non ci interessano posti in segreteria. Zingaretti ha fatto una scelta di chiusura in maggioranza, era legittimato a farlo, ne prendiamo atto. A me interessa il metodo politico con cui ci confrontiamo sul ruolo del Pd in questa fase storica, su come interpretiamo la nostra vocazione maggioritaria, su come costruiamo alleanze politiche e nella societ. Se su questo il segretario aprir il confronto noi ci saremo, come minoranza ma con la consapevolezza della nostra responsabilit".