Guerra fredda, Cia pensava a piccioni viaggiatori per spiare Russia -2-

Fco

Roma, 14 set. (askanews) - Tra le varie cose, i piccioni dovevano sottoporsi a test in Alaska per assicurarsi che sarebbero stati in grado di svolgere i loro compiti in "estreme latitudini settentrionali (ad esempio l'Unione Sovietica)". Il programma, così come tutti gli altri del suo genere, non fu realizzato a causa di "motivi tecnici e di altra natura" non specificati.

Durante la Guerra fredda i servizi di intelligence sia dell'Unione Sovietica sia degli Stati Uniti stavano sperimentando vari nuovi metodi di raccolta di informazioni, volti a fornire a ogni parte un vantaggio sull'avversario.