Guerra Russia Ucraina: Mosca verso lo stop al gas in Europa?

Gas UE
Gas UE

“L’UE è abituata a vivere a spese degli altri” afferma Volodin, dimenticando forse quanto l’Europa versa ogni giorno per il pagamento delle forniture di gas e petrolio dalla Russia.

Volodin: “Stop forniture di gas all’UE”

Ormai è palese a tutti come questa guerra si giochi su numerosi fronti oltre quello militare. Uno dei temi principali è ovviamente quello delle forniture di gas russo ai paesi dell’UE.

Dopo lo stop deciso da Gazprom verso Polonia e Bulgaria, la situazione sembra evolvere verso scenari non proprio rassicuranti.

“Se l’Unione Europea intende fare a meno del gas russo, non c’è motivo per non interrompere subito le forniture, invece di attendere che sia in grado di rimpiazzarle”. Questa la dichiarazione di Vyacheslav Volodin riportata oggi dall’Agi.

“UE abituata a vivere a spese degli altri”

Secondo il Presidente della Duma ” L’Unione Europea è abituata a vivere a spese degli altri, prima a spese delle colonie e ora la Russia deve tenerli caldi” -afferma Volodin dimenticando forse quanto l’Europa versa ogni giorno per pagare le forniture di gas e petrolio – ” e cinicamente ci dicono: ‘in sette anni abbandoneremo il gas russo. Abbiamo la risposta giusta: ‘Perchè attendere?’. Se rifiutate le relazioni strategiche, vivete senza la Russia per almeno un anno”

“Stop gas paesi non amichevoli”

Quanto al tema molto dibattuto della richiesta di pagamento in Rubli il Presidente della Duma ha affermato: ” “Ho comunicato con i giornalisti, mi hanno chiesto un commento sul fatto che la Russia ha smesso di fornire gas ad alcuni Paesi europei”, ha sottolineato Volodin “dal mio punto di vista, è la decisione giusta. E’ il genere di misure che vanno prese contro Paesi non amichevoli. Allo stesso tempo, sempre più Paesi stanno accettando la richiesta russa di pagare il gas in rubli“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli