Guerra Ucraina, "Alta tensione al confine con la Bielorussia"

Guerra Ucraina,
Guerra Ucraina, "Alta tensione al confine con la Bielorussia" (Photo by Leon Klein/Anadolu Agency via Getty Images)

Il presidente della Bielorussia Aleksandr Lukashenko ha definito tesa la situazione politico-militare al confine con l'Ucraina, ma si è detto fiducioso che "i militari alla frontiera faranno il possibile per preservare i confini della Patria".

"In questo momento difficile per noi - ha detto Lukashenko rivolto alle guardie di frontiera - proprio come otto decenni fa, si sta sviluppando una situazione politico-militare tesa vicino ai confini della Patria. Senza dubbio, ognuno di voi è ben consapevole delle sfide e delle minacce che dobbiamo affrontare oggi e che tipo di confronto sta succedendo nel nostro stato e in prima linea siete voi la linea di difesa: i guerrieri in berretto verde. Sono convinto che difenderemo la nostra indipendenza e integrità territoriale", ha concluso il presidente della Bielorussia.

Putin: "Guardie frontiera cruciali in conflitto"

Il ruolo delle guardie di frontiera russe è particolarmente importante ora "data la pressione politica, economica e informativa senza precedenti sul nostro Paese e l'aumento della capacità militare della NATO in diretta prossimità dei confini della Russia". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin rivolgendosi al Servizio di Guardia di Frontiera del Servizio di Sicurezza Federale russo, impegnato "a prevenire i tentativi di sabotaggio nelle sezioni del confine di Stato nelle aree dell'operazione militare speciale".

"Vorrei sottolineare il lavoro costante del vostro servizio per identificare i militanti dei gruppi neonazisti", ha detto Putin congratulandosi con il Servizio dell'FSB in occasione della loro festa professionale.

VIDEO - La Bielorussia schiera truppe al confine ucraino

Kiev, "in Russia in corso operazioni di mobilitazione segrete"

"In Russia sono in corso misure di mobilitazione segrete. Il nemico continua a spostare armi ed equipaggiamenti militari obsoleti dai centri di mobilitazione. I riservisti vengono addestrati nella regione di Voronezh". Lo rende noto su Facebook lo Stato Maggiore Generale delle Forze Armate dell'Ucraina, aggiungendo che "nelle aree di Volyn e Polissya, alcune unità delle Forze armate della Repubblica di Bielorussia continuano a svolgere compiti per rafforzare la protezione del confine bielorusso-ucraino, anche per mezzo di gruppi di manovra di guerra elettronica che operano lungo il confine. Continua la formazione degli ufficiali di riserva per le esigenze delle unità di equipaggio dell'aeronautica e delle forze di difesa aerea negli istituti di istruzione della Repubblica di Bielorussia".

"La divisione Iskander-M OTRK - prosegue il comunicato - è stata trasferita nell'area di Luninets, nella regione di Brest. Permane la minaccia di attacchi alle infrastrutture e alle unità delle Forze di difesa dal territorio della Repubblica di Bielorussia. Nella direzione nord , il nemico sta adottando misure per rafforzare la copertura del confine ucraino-russo nelle regioni di Bryansk e Kursk. Non sono stati rilevati cambiamenti significativi nelle attività delle unità nemiche. Nella direzione di Slobozhansky, il nemico spara contro le unità delle nostre truppe per impedire la loro ulteriore avanzata in direzione del confine di stato dell'Ucraina a nord e nord-est della città di Kharkiv. Adotta misure per fornire logistica e ricostituire le perdite. Il nemico non ha effettuato operazioni offensive attive nella direzione di Kharkiv".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli