Guerra in Ucraina, attacco russo rivendicato

Guerra in Ucraina, attacco russo rivendicato
Guerra in Ucraina, attacco russo rivendicato

Aggiornamento guerra, Mosca ha distrutto una nave ucraina e deposito missili USA. L’attacco è avvenuto ieri, 23 luglio 2022, ma solo oggi è stato rivendicato da Igor Konashenkov.

Aggiornamento guerra, Mosca rivendica un attacco

Konashenkov, citato dall’agenzia stampa russa Tass, ha dichiarato inoltre che i missili russi si sarebbero inoltre abbattuti su di un cantiere navale, ora fuori uso per l’attacco. In questo modo le navi da guerra ucraine non potranno usufruire di riparazioni.

Guerra in Ucraina, il ministro russo parla dal Cairo

I missili russi Kalibr a Odessa hanno dunque raggiunto i loro due obiettivi, infrastrutture militari come precisato anche dalla portavoce del ministro degli esteri russo Maria Zakharova. Il ministro Sergej Lavrov ha dichiarato dal Cairo: “Il segretario Generale dell’Onu a Istanbul ha detto che avrebbe perseguito l’eliminazione delle restrizioni che fermano l’export di grano russo. Spero che abbia successo nei suoi sforzi”.

Aggiornamento guerra, Zelensky: “Il missile è uno sputo in faccia di Putin”

Proprio nella giornata del 23 luglio 2022, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky aveva accusato la Russia di Putin di aver lanciato quei missili per non firmare l’accordo sul grano assieme alle Nazioni Unite, a Istanbul. “Il missile russo è lo sputo di Vladimir Putin in faccia al segretario generale dell’Onu António Guterres e al presidente della Turchia Recep Erdogan”, ha dichiarato Oleg Nikolenko, ministro degli esteri ucraino, “che hanno compiuto enormi sforzi per raggiungere un accordo, e ai quali l’Ucraina è grata”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli