Guerra in Ucraina, Kiev: “Evacuati altri 50 civili da Azovstal”. Putin: “Doomsday schierato alla parata del 9 maggio”

guerra in ucraina
guerra in ucraina

Guerra in Ucraina: il Governo di Kiev ha annunciato l’evacuazione di altri 50 civili dall’acciaieria Azovstal. Il presidente russo Vladimir Putin, intanto, ha manifestato l’intenzione di far alzare in volo il Doomsday durante la parata della Vittoria del prossimo 9 maggio.

Guerra in Ucraina, Kiev: “Evacuati altri 50 civili da Azovstal”

Nel pomeriggio di venerdì 6 maggio, le autorità di Kiev hanno riferito che altri cinquanta civili sono stati evacuati dall’acciaieria Azovstal.

A proposito dei cinquanta civili evacuati dall’acciaieria Azovstal di Mariupol, la vicepremir Iryna Vereshchuk ha riferito che donne, bambini e anziani sono stati tratti in salvo dal sito industriale “con molte difficoltà”.

La vicepremier, inoltre, ha affermato: “Siamo riusciti oggi a fare uscire 50 donne, bambini e anziani. Se domani andrà tutto secondo i piani, continueremo l’evacuazione”.

Vereshchuk, poi, ha anche rivolto dure accuse alle forze russe, imputando loro di aver “violato il cessate il fuoco in vigore durante le evacuazioni”.

I media russi, invece, hanno riferito che dall’acciaieria Azovstal è stato evacuato un ulteriore gruppo di 23 civili. La notizia è stata citata dalla Tass dopo che i media nazionali avevano segnalato l’evacuazione di 12 persone, tra le quali figuravano anche 4 bambini. Quanto asserito dalla Tass non è stato confermato da fonti ucraine.

Pentagono: “Non abbiamo elementi per confermare attacco ucraino a fregata russa Makarov”. Mosca: “Attacco fake news”

Negli Stati Uniti d’America, il Pentagono ha riferito di non essere in possesso di elementi sufficienti per confermare che la fregata russa Makarov sia stata colpita dalle forze ucraine.

A questo proposito, infatti, è intervenuto il portavoce del Dipartimento della Difesa americana, John Kirby, che ha dichiarato: “È tutto il giorno che ci stiamo lavorando ma al momento non abbiamo informazioni che corroborino queste notizie”.

Intanto, il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha affermato che il Governo russo non è entrato in possesso di alcuna informazione relativa a eventuali navi russe colpite nel mar Nero. Peskov, inoltre, ha sottolineato che la notizia del missile che avrebbe abbattuto la fregata Admiral Makarov proviene da fonti ucraine.

Biden annuncia nuovi aiuti a Kiev per la guerra in Ucraina

Secondo quanto riportato da Reiters, fonti informate hanno riferito che il presidente americano Joe Biden sia prossimo ad annunciare un nuovo pacchetto di assistenza per la sicurezza all’Ucraina del valore di 100 milioni di dollari.

Nel frattempo, la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki, ha annunciato che il presidente Biden firmerà una legge che velocizzerà la fornitura di armi all’Ucraina. Il provvedimento verrà siglato nella giornata di lunedì 9 maggio, data in cui la Russia celebra la vittoria sui nazisti realizzata durante la Seconda Guerra Mondiale.

La legge era stata approvata alla fine di aprile ed è stata battezzata “Ukraine Democracy Defense Lend-Lease Act”. A quanto si apprende, il provvedimento si ispira alla misura del 1941 che consentì agli Stati Uniti di armare l’esercito del Regno Unito contro Hitler e permette di prestare equipaggiamento militare a qualsiasi governo straniero “la cui difesa sia valutata vitale dal presidente USA”.

Putin: “Doomsday schierato alla parata del 9 maggio”

Sul fronte russo, in occasione della celebrazione per la vittoria sul nazismo che la Russia organizzerà nella giornata di lunedì 9 maggio, pare che il presidente russo Vladimir Putin abbia intenzione di inviare un “messaggio da giorno del giudizio” all’Occidente. L’indiscrezione è stata diffusa da Reuters sul proprio sito.

Secondo quanto riportato sul sito, il leader del Cremlino avrebbe intenzione di far volare sulla Piazza Rossa i caccia supersonici e i bombardieri strategici Tu-160. I velivoli militari, infatti, dovrebbero effettuare un sorvolo sulla Cattedrale di San Basilio.

Per la prima volta dal 2010, poi, il Ministero della Difesa russo ha annunciato che schiererà l’aereo II-80 Doomsday. Il mezzo, in caso di guerra mondiale, trasporterebbe i politici dell’élite russa trasformandosi nel quartier generale di Putin.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli