Guerra Ucraina-Russia, ecco le armi che stanno arrivando a Kiev

·2 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Guerra Ucraina-Russia, il dipartimento di Stato americano ha approvato la vendita a Kiev di "munizioni non standard" per un valore di 165 milioni di dollari. "Si tratta del tipo di munizioni che gli ucraini usano ancora perché molti dei loro sistemi sono ex sovietici", ha spiegato un funzionario del Pentagono alla Cnn. Il via libera è stato notificato ai vertici ucraini durante la visita a Kiev del segretario di Stato Antony Blinken e il capo del Pentagono Lloyd Austin e si aggiunge agli 800 milioni di assistenza militare annunciati giovedì dal presidente americano Joe Biden.

"La Gran Bretagna ci fornirà veicoli corazzati dotati di punti di lancio dei missili antiaereo di tipo Stormer. Il ministero della Difesa Usa, inoltre, fornirà all'Ucraina gli Stinger, sistemi anticarro Javelin e altri mezzi" ha annunciato oggi Andrii Yermak, capo dell'ufficio del presidente ucraino.

Il ministro ucraino della Difesa ha detto di aver iniziato a ricevere pezzi d'artiglieria da 155 millimetri, il calibro standard in uso dalla Nato, inviati da Stati Uniti e altri partner, fra cui la Francia. Lo scrive il Financial Times, rilanciato dalla Cnn. Secondo il ministro, questi mezzi d'artiglieria a lungo raggio cambieranno "fondamentalmente" i termini del combattimento con le forze russe.

Intanto il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha confermato oggi l'invio in Ucraina di tank di fabbricazione sovietica T-72, senza specificarne la quantità. Lo riferisce su Twitter il Kyiv Independent. In precedenza Londra aveva confermato di aver inviato tank in Polonia in sostituzione di quelli da mandare in Ucraina.

Morawiecki sarà domani a Berlino per un incontro di lavoro con il cancelliere tedesco Olaf Scholz, incentrato sulla risposta europea all'invasione russa dell'Ucraina. Lo ha reso noto oggi il portavoce del governo di Varsavia, spiegando che in agenda vi saranno la sicurezza energetica e la dinamica di crescita dei prezzi dell'energia. Nei giorni scorsi, Morawiecki ha detto di voler convincere Scholz della necessità di fornire armi pesanti a Kiev.

Dopo una serie di attacchi missilistici contro cinque stazioni ferroviarie, il comando delle Forze armate di Kiev in un messaggio sui social ha avvertito: "Stanno cercando di distruggere le linee di rifornimento per l'assistenza tecnico-militare da parte dei Paesi partner. Per farlo, concentrano gli attacchi sugli snodi ferroviari".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli