Guerra Yemen, cresce emergenza colera: in 3 anni 2 milioni di casi -2-

Fth

Roma, 9 ott. (askanews) - All'origine dell'epidemia ci sono 4 anni e mezzo di uno dei conflitti più atroci della storia recente e la mancanza di accesso all'acqua pulita. Un'emergenza che, dopo aver colpito 22 su 23 governatorati nel Paese (con quasi 1 milione di contagi da inizio 2018 allo scorso settembre), si è fatta ancora più aspra negli ultimi mesi in alcune delle zone colpite dalla guerra, come il porto di Hodeida, dove i contagi sono aumentati del 60% rispetto ai mesi precedenti.

Nel paese non cessano i bombardamenti dal cielo e gli scontri via terra, esplosi nel corso dell'estate anche nel sud del Paese, causando tra giugno e agosto il 54% di vittime civili (morti e feriti) con il 79% di abitazioni civili colpite. Solo dall'inizio dell'anno, secondo l'ong, il bilancio è di oltre 700 civili uccisi e 1.600 feriti, che vanno ad aggiungersi alle oltre 17 mila registrate ufficialmente tra il 2015 e il 2018. Anche se alcune autorevoli stime parlano di decine di migliaia di vittime civili dall'inizio della crisi. (Segue)