Guida con cellulare, passa con rosso e ha patente falsa

webinfo@adnkronos.com

Guida col cellulare, passa col rosso e ha una patente falsa. Per completare il quadro, è privo di permesso di soggiorno. Gli agenti della squadra motociclisti della polizia municipale di Arezzo hanno fermato stamani una Lancia Y guidata da un uomo di 44 anni di nazionalità brasiliana, in possesso di una patente rilasciata nel suo Paese natale e risultata falsa. 

VIDEO - Le cause frequenti di incidenti stradali

Il conducente, proveniente dal raccordo autostradale e diretto verso Arezzo, era stato notato mentre faceva uso del telefono cellulare durante la guida. Non solo. La vettura, giunta all’intersezione semaforica tra viale Salvemini e viale Don Minzoni, l’ha attraversata con il segnale rosso.  

I motociclisti della polizia municipale hanno fermato l’automobile e provveduto al controllo dei documenti, verificando che l’uomo non disponeva di nessun altro titolo che lo autorizzasse alla guida. La patente falsa è stata sequestrata, con conseguente fermo del veicolo. 

Durante l’attività d’indagine è anche emerso che il 44enne, privo di permesso di soggiorno, era stato già espulso dal territorio italiano senza aver rispettato l'ordine. E’ stato quindi denunciato ai sensi del testo unico sull’immigrazione.