Guide e Scouts d'Europa verso Roma, alla fine l'incontro col Papa

Cro/Ska

Roma, 25 lug. (askanews) - Le migliaia di giovani che da oltre venti nazioni parteciperanno all'Euromoot in programma dal 27 luglio al 3 agosto prossimi appartengono all'UIGSE, l'Organizzazione internazionale che raggruppa tutte le associazioni di Guide e gli Scout d'Europa. L'Union Interntionale des Guides et Scouts d'Europe - Fédération du Scoutisme Européen (UIGSE-FSE, in Italia conosciuti come Scout d'Europa - FSE) è stata riconosciuta dal Pontificio Consiglio per i Laici il 26 agosto 2003 come as-sociazione privata di fedeli di diritto pontificio e dal Consiglio d'Europa con statuto partecipativo il 12 marzo 1980. Il movimento che conta circa 70.000 membri è presente in Regno Unito, Ucraina, Svizzera, Spagna, Slovacchia, Russia, Romania, Portogallo, Polonia, Paesi Bassi, Lussemburgo, Messico, Lituania, Italia, Germania, Francia, Repubblica Ceca, Canada, Belgio, Bielorussia e Au-stria.

L'UIGSE-FSE riunisce associazioni di confessione cattolica e accoglie, in uno spirito di apertura ecumenica anche associazioni Riformate o appartenenti alla Chiesa ortodossa. È il caso del Canada, della Germania (dove sono presenti associazioni o componenti evangeliche) o della Romania e della Russia (dove sono presenti associazioni o componenti della Chiesa ortodossa). Ogni Gruppo della UIGSE-FSE appartiene ad una Chiesa Cristiana e accoglie soci di quella confessione. Nel 1994, 7500 ragazzi dell'Union Internationale des Guides et Scouts d'Europe - Fédération du Scoutisme Européen (UIGSE-FSE) furono accolti dal Santo Padre Giovanni Paolo II nella Basilica di San Pie-tro - questo evento e le parole incoraggianti del Papa fanno fin ora il tesoro spirituale per la Federa-zione dello Scoutismo Europeo.

I numeri indicano una partecipazione davvero imponente all'Euromoot che in gergo scout indica un raduno internazionale di Guide e Scouts d'Europa a partire dai 17 anni, evento che permetterà a migliaia di giovani provenienti da paesi differenti di intrecciare amicizie personali attraverso attività e la riscoperta delle radici culturali comuni. Ecco una tabella riepilogativa delle partecipazioni che comprendono giovani provenienti da tutto il mondo, non solo europei: Argentina: 20; Bielorussia: 39; Belgio: 139; Brasile: 7; Bulgaria: 6; Canada: 13; Repubblica Ceca: 6; Francia: 837; Germania: 56; Italia: 2498; Lituania: 37; Messico: 6; Polonia: 453; Portogallo: 20; Romania: 31; Russia: 10; Slovacchia: 32; Spagna: 129; Svizzera: 59; Turchia: 3; Ucraina: 27. A questi vanno aggiunti oltre 250 volontari che aiuteranno l'organizzazione internazionale dell'evento.

Durante la settimana di cammino, i giovani scopriranno che il vero patrimonio europeo è la capacità di vivere insieme in pace attorno a valori condivisi e un obiettivo comune che è Cristo. Ricordiamo che l'Italia e Roma saranno meta dell'Euromoot nell'ambito del quale le Guide e Scout d'Europa convergeranno nella Città Eterna per l'udienza con Papa Francesco.