Guinea-Bissau, presidente silura il governo prima di presidenziali -3-

Fth

Roma, 29 ott. (askanews) - Gli effetti pratici di questa decisione sono incerti, ma sembra mettere a repentaglio lo svolgimento delle elezioni presidenziali nella data prevista per il 24 novembre, nonostante l'insistenza della comunità internazionale sul rispetto del calendario.

Indipendente dal 1974, dopo una lotta di 11 anni, l'ex colonia portoghese ha subito quattro colpi di stato, sedici tentativi di golpe e un valzer di governi. La vittoria di José Mario Vaz alle elezioni presidenziali del 2014 ha segnato un graduale ritorno alla legalità costituzionale. Ma la sua presidenza di un paese afflitto da povertà, corruzione e traffico di droga con l'America Latina non ha posto fine all'instabilità politica.