Gussago, padre separato rapisce i figli di 7 e 12 anni: è ricercato

·1 minuto per la lettura
uomo morto folgorato
uomo morto folgorato

Un padre avrebbe rapito per la seconda volta i suoi due figli di 7 e 12 anni portandoli all’estero e separandoli dalla madre residente a Gussago: la donna ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri che ora stanno indagando sull’accaduto.

Padre rapisce i figli

Secondo quanto affermato da quest’ultima, prima di far perdere le proprie tracce da quasi una settimana l’uomo è riuscito a portare via con sé anche i passaporti dei due bambini che erano custoditi nella casa dove lei vive. Tutto sarebbe accaduto nella mattinata di sabato 16 aprile 2022 quando, approfittando dell’assenza per lavoro dell’ex moglie e violando il divieto di avvicinamento ai figli, il padre si sarebbe fatto aprire la porta da loro e li avrebbe convinti a seguirlo.

L’ultima localizzazione del suo cellulare era sul milanese ma l’uomo, come dimostrato da una notifica, avrebbe oltrepassato il confine e si troverebbe all’estero. I Carabinieri hanno fatto scattare una segnalazione in tutta Europa e, se dovesse passare per un qualsiasi posto di frontiera, il soggetto verrebbe subito bloccato e segnalato alle autorità italiane.

Padre rapisce i figli: il precedente tre anni prima

Già nel 2019 l’uomo, 50 anni e di origini marocchine, era fuggito insieme ai figli ed era poi stato rintracciato dall’Interpol in Francia. Dopo l’episodio gli era stato imposto il divieto di avvicinarsi ai bimbi, che da allora vivevano a Gussago con la madre seguita dal tribunale per i minorenni, da un centro antiviolenza e dagli assistenti sociali. Negli ultimi tempi lui avrebbe contattato la figlia più grande tramite e-mail (fatto di cui la madre non si è accorta), avrebbe riallacciato i rapporti con lei e pianificato la seconda fuga.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli