'Gustosi e basta' rimpiazza McDonald's, a Mosca torna il fast food

(Adnkronos) - Riapre oggi in Russia il primo gruppo di fast food che McDonald's ha chiuso lo scorso marzo e poi venduto lasciando il Paese per protesta contro l'invasione dell'Ucraina. Sono in tutto 15 - degli oltre 800 acquistati dal businessman Alexander Govor che già dal 2015 gestiva 25 ristoranti del gigante del fast food in Siberia - i locali che oggi riaprono a Mosca e dintorni con il nuovo nome russo 'Vkusno i Tochka', che si traduce "Gustosi e basta".

Scomparso anche l'iconico logo con gli archi dorati, sostituiti da una stilizzata lettera M composta da due patatine fritte e un puntino. I menu sono rimasti praticamente identici. Confermato anche il personale di questi ristoranti della catena che aveva oltre 62mila dipendenti in tutta la Russia dove aveva aperto il suo primo ristorante nel 1990 a Mosca, con i moscoviti che rimasero in fila per ore per poter entrare in quello che veniva considerato il simbolo della cultura americana.

Altri 50 fast food riapriranno domani e Gorov ha promesso riaprire tutti i locali entro due mesi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli