Gwyneth Paltrow: «Accetto i segni della vecchiaia»

Nelle ultime ore Gwyneth Paltrow ha pubblicato un saggio su Goop in cui condivide le sue «riflessioni su una pietra miliare», ovvero il suo 50esimo compleanno in arrivo il 27 settembre.

L'attrice scrive che, sebbene mentalmente «non abbia il senso del tempo trascorso», è pienamente consapevole che il suo corpo è «meno senza tempo», piuttosto presenta una raccolta di cicatrici e segni che documentano gli alti e bassi della sua vita.

Quindi, rivolgendosi ai segni dell'invecchiamento, ha scritto: «Mentre faccio il possibile per lottare per la buona salute e la longevità, per evitare l'indebolimento muscolare e la recessione ossea, ho anche un mantra che inserisco in quei pensieri sconsiderati che cercano di farmi deragliare: Accetto. Accetto i segni e la pelle flaccida, le rughe. Accetto il mio corpo e lascio andare il bisogno di essere perfetta, apparire perfetta, sfidare la gravità, sfidare la logica, sfidare l'umanità. Accetto la mia umanità».

Parlando delle sue ambizioni, l'attrice di «Shakespeare in Love» ha condiviso inoltre un elenco dei suoi obiettivi.

«Vorrei rallentare. Vorrei ritirarmi un po'. Vorrei rimpicciolire il mio cerchio - ha scritto -. Vorrei cucinare di più la cena. Vorrei che le incomprensioni diventassero comprensioni. Vorrei continuare ad aprire la parte più profonda di me stessa a mio marito (Brad Falchuk), anche se mi spaventa. Vorrei cantare di più, anche se è solo sotto la doccia. Vorrei dire a chiunque abbia avuto un'esperienza negativa con me che mi dispiace. Vorrei riconoscermi pienamente».

Gwyneth ricorda che il cinquantesimo anniversario di sua madre Blythe Danner è stato un'occasione gioiosa, mentre quello del suo defunto padre Bruce Paltrow è stato un affare più doloroso. Si chiede quindi come i suoi figli Apple, 18 anni, e Moses, 16 anni - che definisce «il più grande risultato della mia vita» - avrebbero ricordato la sua pietra miliare.

«Non saprò davvero com'è stato compiere 50 anni se non molto più tardi, quando potrò riflettere da una posizione più alta, forse a uno dei loro 50 anni, con il cuore pieno e spezzato allo stesso tempo (perché questa è la vita)».

Il saggio di Gwyneth è stato accompagnato da uno scatto di lei che saltava nel suo giardino in bikini argentato.