Håkansson (E.On): "L'Italia può essere all'avanguardia nella sostenibilità"

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma – (Adnkronos) – “E.On e l’Italia hanno un importante ruolo nel portare la sostenibilità all’interno della società. L’Italia può essere all’avanguardia in tema di sostenibilità, può davvero trasformare questo Paese e mostrare la strada agli altri Paesi. E il modo in cui possiamo fare questo è portare la nostra expertise e esperienza di altre soluzioni da altri Paesi e fonderli per delle soluzioni per l'Italia. Qui con Lendlease a Mind Milano abbiamo l’opportunità di costruire una città all’interno della città. Possiamo farlo dall’inizio disegnando una città completamente rinnovabile e allo stesso tempo sviluppare l'Italia e quindi anche altri paesi. Perché, come stiamo facendo oggi, porteremo cose in Italia da altri paesi e porteremo delle cose dal mio paese in altri paesi creando quindi un volano dello sviluppo". Così Stefan Håkansson, Global Director City Energy Solutions & ceo E.On Business Solutions, commenta la partnership tra E.On e Lendlease.

Un accordo che farà di Mind – Milano Innovation District il primo distretto italiano ad essere dotato dell’innovativo sistema proprietario di E.On per il riscaldamento e raffrescamento degli edifici. “Questa partnership è molto importante per E.On, per Lendlease e per l’Italia. Perché solamente insieme possiamo creare davvero una città sostenibile e verde al 100%. La città del futuro ha bisogno di questo tipo di partnership. Il ruolo di E.On è assicurare un riscaldamento e un raffrescamento al 100% verde. Questo rende la città più indipendente a livello energetico. Abbiamo un prodotto internazionale e certificato che si chiama ectogrid che è un prodotto speciale che può far crescere l’efficienza di riscaldamento e raffreddamento del 30%. Così abbiamo meno CO2 e possiamo raggiungere una città totalmente carbon neutral” afferma Frank Meyer, ceo di E.On Italia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli