Ha mal di schiena, si opera e rimane paralizzato

Ha mal di schiena, si opera e rimane paralizzato

Un uomo di 39 anni è rimasto paralizzato in seguito a un’operazione che per i medici era “di routine”. La vicenda è accaduta nel Veronese, come riporta Il Gazzettino, il 6 marzo 2018 ma solo ieri è stato nominato dal tribunale di Verona un pool di esperti per chiarire la dinamica.

VIDEO - Oslo, ruba un’ambulanza e si lancia sulla folla

Dopo un dolore alla schiena che lo tormentava, il 39enne si era rivolto ai medici che gli avevano diagnosticato un’ernia. Così, è stato ricoverato all’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negar, in provincia di Verona, per un intervento.

I medici, in quell’occasione, lo avevano rassicurato così: “E' un semplice intervento di routine” e l’uomo pensava che il giorno dopo sarebbe uscito dall’ospedale senza il persistente dolore alla schiena.

LEGGI ANCHE: Spacciatore con Porsche di proprietà, percepiva reddito di cittadinanza

Al contrario, il 39enne ha dovuto aspettare mesi prima di poter lasciare l’ospedale e ne è uscito su una sedia a rotelle. In seguito all’intervento finito male, sono 5 i medici indagati.

Oggi non può più camminare da solo e non potrà mai più riprendere il suo lavoro da giardiniere.

A stabilire se si è trattato di una fatalità dovuta a diversi fattori, oppure se ci sono responsabilità dei medici, saranno le perizie e l’eventuale processo.