Hackeraggio durante la presentazione di un'istituto scolastico nel Biellese

·1 minuto per la lettura
Hacker open day online
Hacker open day online

Accade in una scuola elementare di Biella. Alcune persone hanno hackerato un open day presso un istituto scolastico di Biella. Nel corso della presentazione i piccoli avrebbero assistito al peggio. Minacce, video pornografici e inni nazisti sono solo alcune delle cose a cui avrebbero assistito. Una situazione a dir poco scomoda che avrebbe poi portato al blocco dell’open day anche per alcuni minuti. “Vi uccidiamo tutti”, questo è solo un esempio delle minacce che i bambini sono stati costretti a sentire. Nel frattempo i genitori preoccupati si sono rivolti alle Forze dell’ordine al fine di verificare quanto accaduto. Proprio sulla vicenda starebbe indagando la Polizia Postale.

Hacker durante open day online

Nel corso di un open day online per la presentazione di una scuola elementare a Biella, alcuni hacker avrebbero “invaso” l’incontro costringendo a più piccoli ad assistere ad oscenità di ogni sorta come pornografia, pesanti minacce o ancora insulti nazisti. Il tutto ha portato poi la scuola a interrompere l’open day per qualche minuto. Una situazione a dir poco scomoda alla quale ora la Polizia Postale dovrà fare luce al fine di identificare i responsabili di questo a dir poco spiacevole episodio.

Non sarebbe la prima volta che in provincia di Biella si verificano dei simili episodi. In precedenza un gruppo di persone ha hackerato delle dirette in alcuni istituti sempre in provincia di Biella. Ora ciò su cui le forze dell’ordine dovranno indagare è se i responsabili sono sempre lo stesso gruppo di Hacker.