Hackeraggio WhatApp, Amnesty: software usato per spiare

Red/Mos

Roma, 30 ott. (askanews) - Il 29 ottobre WhatsApp ha reso noto che il software Pegasus, prodotto dall'azienda israeliana NSO Group, è stato usato tra aprile e maggio 2019 per spiare circa 1400 utenti, tra cui oltre 100 attivisti per i diritti umani nel mondo. Il virus ha approfittato di una vulnerabilità, installandosi attraverso una chiamata via WhatsApp. Amnesty International ha ringraziato in un comunicato WhatsApp per aver preso l'iniziativa.(Segue)