Hai fame anche se hai appena mangiato? Ecco perché

Perché proviamo un senso di inappetenza al termine dei pasti? Per quale motivo al termine di un pasto sentiamo di non avere mangiato abbastanza? Questa strana sensazione che siamo portati a spiegarci in termini quantitativi è, in realtà, maggiormente connessa alla qualità del cibo che assumiamo. L’Health Detective di Yahoo! Health spiega che cosa succede al nostro corpo quando sentiamo di non avere mangiato abbastanza.

Il primo fattore è che non sempre mangiamo “vero” cibo: mangiamo ma non ci nutriamo, ci mettiamo a tavola ma non riusciamo a sfamarci. La chiave del senso di sazietà è nella leptina: è questo ormone prodotto dal tessuto adiposo a fare da “regolatore” della nostra fame. Se i livelli della leptina sono bilanciati i segnali inviati al cervello saranno migliori e avremo meno fame. Come si fa? Il modo migliore per stimolare la leptina è mangiare cibi ricchi di fibre e verdure a foglia verde ed evitare i cibi carichi di grassi cattivi.

Anche la reidratazione è importante. Secondo Health Detective un modo intelligente per prevenire questo anomalo senso di inappetenza è bere un bicchiere d’acqua quando si sente lo stimolo della fame. Si aspettano dieci minuti e la situazione sarà differente, perché anche la reidratazione ha un peso importante nel senso di appagamento.

Altro fattore importante è la razionale distribuzione dei pasti: se abbiamo fame alla fine della cena probabilmente è perché non abbiamo fatto una buona colazione. Una sana colazione è importante per regolare gli zuccheri nel sangue.

Anche i livelli ormonali giocano un ruolo determinante nel senso di inappetenza, così come la velocità con la quale consumiamo i pasti: il consiglio è di prendersi tutto il tempo necessario per mangiare, impiegare almeno 20 minuti. Il cervello ha un suo orologio biologico che ha bisogno di capire che quello è un pasto e non solo uno spuntino.