Haiti, assassinato il presidente Jovenel Moise

·1 minuto per la lettura
Presidential candidate Jovenel Moise speaks during a news conference in Port-au-Prince, Haiti, January 23, 2016.  Haiti called off its presidential election on Friday, two days before it was due, over concerns of escalating violence sparked by the opposition candidate's refusal to take part in a process he said was riddled with fraud. REUTERS/Andres Martinez Casares      TPX IMAGES OF THE DAY
REUTERS/Andres Martinez Casares

Il capo di stato di Haiti Jovenel Moise è stato ucciso, presso la propria abitazione, da un commando formato da "elementi stranieri". Ad annunciarlo è stato Claude Joseph, primo ministro uscente.

Come riportato da Ansa, che riporta le parole di Joseph, sarà lo stesso premier uscente a prendere le redini del paese. Il politico, che ha invitato alla calma la popolazione, ha assicurato che la polizia e l'esercito manterranno l'ordine.

Nell'agguato, oltre al presidente Moise, ha perso la vita anche la first lady che in un primo momento era stata ricoverata, ma le gravi ferite non le hanno lasciato scampo. Joseph ha condannato "l'atto odioso, disumano e barbaro" che si è verificato nel corso di un aggravamento della destabilizzazione politica ed economica e di un aumento delle violenze delle gang.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli