Haiti, Msf: a 10 anni da sisma, strutture sanitarie a collasso

Dmo/Red

Roma, 10 gen. (askanews) - A 10 anni dal devastante terremoto che colpì Haiti, il sistema sanitario dell'isola caraibica è sull'orlo del collasso. È quanto esce fuori dal rapporto "Haiti 10 anni dopo" di Medici Senza Frontiere (MSF), lanciato per far emergere le difficoltà di funzionamento delle strutture mediche in un contesto di conflitto politico ed economico, nonché per ricordare le vittime.

"Quel catastrofico terremoto ha ucciso migliaia di persone, causato lo sfollamento di milioni di uomini, donne, bambini e distrutto il 60% di un sistema sanitario già inefficiente" dichiara la dott.ssa Claudia Lodesani, coordinatrice medico a Port-au-Prince e presidente di MSF, che prese parte nel 2010 all'intervento post-terremoto di MSF. "Dieci anni dopo, la maggior parte delle organizzazioni medico-umanitarie ha lasciato il paese e il sistema sanitario di Haiti è ancora una volta sull'orlo del collasso nel mezzo di una crescente crisi politica ed economica". (Segue)