Haiti, Msf: a 10 anni da sisma, strutture sanitarie a collasso -2-

Dmo/Red

Roma, 10 gen. (askanews) - Il 12 gennaio 2010, quando un terremoto di magnitudo di 7.0 devastava Haiti, MSF, già presente nel paese da 19 anni, perdeva dodici membri dello staff e due delle tre strutture mediche supportate venivano seriamente danneggiate. In risposta ai bisogni enormi e urgenti della popolazione, MSF ha avviato uno dei suoi più grandi interventi di emergenza mai realizzati prima, curando più di 350.000 persone, assistendo oltre 15.000 parti e realizzando più di 16.500 interventi chirurgici in soli dieci mesi. Dieci anni dopo, problemi economici e tensioni politiche si sono intensificati e le strutture mediche - incluse quelle di MSF - rispondono faticosamente ai bisogni della popolazione. Dalla crisi del luglio 2018, scatenata dall'aumento dei prezzi del carburante, le strutture mediche hanno avuto grosse difficoltà nel fornire servizi di base a causa della carenza di farmaci, ossigeno, sangue, carburante e personale.(Segue)