Haiti, Sos Villaggi Bambini: condizioni vita bambini drammatica\ -3-

Dmo/Red

Roma, 10 gen. (askanews) - Ma "l'emergenza non è ancora finita. - dichiara Celigny Darius, Direttore di SOS Villaggi dei Bambini Haiti, che fa appello alla comunità internazionale affinché Haiti non venga lasciata sola - Il sisma del 2010 ha reso orfani tantissimi bambini, moltiplicato il rischio di traffici illeciti, impedito loro l'accesso allo studio. Non solo, sul Paese già profondamente provato da dittature decennali, persiste un'instabilità politica, a cui si sono aggiunte un susseguirsi di nuove catastrofi naturali e un'epidemia di colera. Tutto ciò ha fatto sprofondare il Paese in un generale stato di profonda povertà, malattie e violenza. Quella che SOS Villaggi dei Bambini si trova ancora a fronteggiare è una delle crisi umanitarie più drammatiche della nostra epoca".

La presenza di SOS Villaggi dei Bambini ad Haiti è capillare: tra Les Cayes, Santo e Cap Haitien sono dislocati 3 Villaggi SOS, 2 Case del Giovane SOS, 2 Asili SOS, 2 Scuole SOS Hermann Gmeiner, 4 Centri di Sviluppo Sociale SOS e 1 Centro di Formazione Professionale SOS.