Hakimi e Theo Hernandez rimpianti del Real Madrid: ora sono due certezze per Inter e Milan

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

Nell'arco di due stagioni, il Real Madrid ha compiuto due operazioni scellerate sul mercato in uscita. Prima regalando Theo Hernandez al Milan per 20 milioni di euro nel 2019, poi cedendo l'anno successivo Achraf Hakimi all'Inter per 40 milioni di euro.

L'esterno francese si è rivelato l'artefice della rinascita rossonera in un periodo assolutamente complicato della stagione, contribuendo insieme a Zlatan Ibrahimovic e compagni alla conquista di un posto in Europa League. Il terzino marocchino, invece, deve ancora dimostrare le sue reali potenzialità (intraviste già nell'ultimo biennio al Borussia Dortmund), ma in nerazzurro ha già cominciato a dettare i ritmi. Tra amichevoli estive e prime presenze in campionato, l'inizio è promettente.

Theo Hernandez | Marco Luzzani/Getty Images
Theo Hernandez | Marco Luzzani/Getty Images

Insomma, due calciatori che ricoprono il ruolo di tutta fascia e sanno misurarsi sia con la fase difensiva sia con quella offensiva. Sono giovani (Theo Hernandez classe '97, Hakimi classe '98), presentano ampi margini di miglioramento e vantano già una rilevante esperienza in campo internazionale.

Se consideriamo tutti questi fattori, non possiamo dare ragioni alle scelte societarie del Real Madrid. Tra pochi anni, Marcelo e Dani Carvajal avranno bisogno di un ricambio generazionale. I sostituti ideali (peraltro a costo zero essendo già di proprietà) sarebbero stati proprio Hakimi e Theo, ma la lungimiranza in casa blancos probabilmente non esiste più.

Achraf Hakimi | Francesco Pecoraro/Getty Images
Achraf Hakimi | Francesco Pecoraro/Getty Images

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.