Haley si dimette dal cda Boeing: "Contraria agli aiuti di Stato"

A24/Pca

New York, 20 mar. (askanews) - Nikki Haley, ex governatrice della South Carolina ed ex ambasciatrice statunitense alle Nazioni Unite, si è dimessa dal consiglio di amministrazione di Boeing dopo meno di un anno. Haley, considerata una possibile futura candidata repubblicana alla presidenza, ha spiegato di essere contraria agli aiuti di Stato.

Boeing, già in difficoltà per la crisi riguardante il 737 Max - a terra dopo due incidenti mortali - sta subendo l'emergenza coronavirus e ha chiesto 60 miliardi di dollari di aiuti governativi per sé e i suoi fornitori, come United Technologies, General Electric e Spirit Aerosystems. L'amministrazione non ha ancora deciso gli aiuti da fornire alla società aerospaziale, ma il presidente statunitense Donald Trump ha dichiarato che "dobbiamo proteggere Boeing". Haley ha spiegato di essere contraria agli aiuti di Stato "per principio. Non è questo il ruolo del governo".