Hangzhou (Cina orientale) porta l'expo online per mostrare i prodotti culturali e creativi globali

webinfo@adnkronos.com
·5 minuto per la lettura

HANGZHOU, Cina, 3 novembre 2020 /PRNewswire/ -- La 14ª Expo dell'industria culturale e creativa di Hangzhou si è tenuta a Hangzhou, capitale della provincia di Zhejiang, nella Cina sudorientale, dal 29 ottobre al 1° novembre. L'expo ha visto la partecipazione di più di 4.000 istituzioni e imprese culturali di oltre 60 Paesi e regioni, che hanno partecipato online e offline. Il numero totale di marchi partecipanti è aumentato del 60% rispetto alla precedente expo. I marchi esteri hanno riconfermato una presenza del 40% dell'area espositiva totale. Durante l'evento, la sede principale ha accolto oltre 60.000 visitatori, le due sotto-sedi online hanno ricevuto più di 930 milioni di clic e hanno completato transazioni in loco e contratti di progetto per un valore di 2,19 miliardi di yuan.

Negli ultimi 14 anni, in un nuovo clima culturale, con nuovi consumi e un nuovo tipo di vita, l'expo non solo è diventata uno dei quattro principali eventi espositivi culturali della Cina, ma anche il punto di riferimento culturale di Hangzhou e un'importante piattaforma per la costruzione di un centro culturale e creativo internazionale.

L'expo online è aperta tutto l'anno

Con il rapido sviluppo della nuova economia cinese, sempre più consumatori utilizzano Internet per comunicare, e lo shopping online è diventato una tendenza. L'expo di quest'anno presenta anche due sotto-sedi online che consentono ai cittadini di visitare la mostra senza lasciare le loro case.

In qualità di sotto-sede online dell'expo, l'App Dongjia è una piattaforma per lo shopping online appositamente creata per gli artigiani tradizionali di altissimo livello in patria e all'estero. Secondo Meng Wenbo, Presidente dell'app, più di 2.000 espositori in patria e all'estero hanno "trasferito" le loro opere offline nell'app, presentandole in modo tridimensionale e diversificato attraverso foto, video e trasmissioni dal vivo. Alcuni nomi sono l'azienda francese di tessuti Alexandre Turpault, il marchio Knit Planet di abbigliamento da bambino del Regno Unito, le bici Festka dalla Repubblica Ceca... I visitatori possono trovare tutti questi prodotti creativi globali sulla piattaforma ed effettuare un ordine con pochi clic facendoseli consegnare a casa.

"In passato l'expo si teneva offline in un periodo relativamente breve. Con la digitalizzazione dell'evento, la sede online ha aperto maggiori possibilità di navigazione, comunicazione e acquisto tramite cellulare in qualsiasi momento e ovunque, creando un evento che dura tutto l'anno, accessibile 24 ore su 24", ha aggiunto Meng.

I prodotti culturali e creativi prendono vita come parte della vita

L'expo online, che consente acquisto e consegna semplificati, rende più accessibili i prodotti culturali e creativi. Tuttavia, Meng ritiene che la parte più affascinante dell'industria culturale di Hangzhou risieda nel fatto che le opere creative di molti designer si basano sull'integrazione dell'essenza della cultura tradizionale orientale nella vita quotidiana dei cittadini moderni.

Nato nel 1990, Liu Weixue è un designer di ombrelli di carta che si concentra sull'innovazione della superficie dell'ombrello. "Solo introducendo innovazioni basate sulla piena comprensione del cuore tecnologico del sistema del passato è possibile proteggere e trasmettere meglio le tecniche tradizionali." Per dare nuova vitalità alla tecnologia degli ombrelli di carta, Liu sta cercando di sviluppare diversi derivati di questo prodotto.

Yao Yuting, cresciuto in un laboratorio di seta, è l'erede dell'intangibile patrimonio culturale del raso di Hangzhou (un tessuto di seta spesso, liscio e lucido realizzato tradizionalmente in questa città).

"Spero di avvicinare alla vita il raso di Hangzhou. Dopotutto, questo prodotto ha una storia di migliaia di anni. Per ereditarlo e svilupparlo meglio, un maggior numero di persone deve conoscerlo, comprenderlo e viverlo", ha affermato. Grazie al suo impegno, i prodotti realizzati dalla fabbrica di tessitura ora combinano la seta con paesaggi, decorazioni per la casa, architettura e altri elementi.

Un'expo di idee per stimolare la crescita industriale

Nel 2018 l'expo ha proposto l'obiettivo di diventare un evento fatto di idee. Ciò non significa solo esporre prodotti creativi globali, ma anche creare profondi scambi nell'industria culturale globale per portare l'innovazione culturale e creativa a un nuovo livello.

L'expo ha attirato centinaia di esperti e studiosi di famose università cinesi ed estere come l'università tedesca di Lueneburg, il British Schumacher College, l'università di Tsinghua e l'università di Zhejiang. Nel frattempo, oltre 100 ben note istituzioni culturali e creative in patria e all'estero, come Alibaba, si sono riunite per svolgere più di 20 attività professionali, come un "summit del settore" e la pubblicazione annuale dell'indice del settore, al fine di discutere congiuntamente le ultime tendenze nello sviluppo delle industrie culturali.

Dopo 14 anni di sviluppo, l'Expo dell'industria culturale e creativa di Hangzhou non solo raccoglie prodotti creativi con un gusto estetico ispirato alla tradizione ed elementi della vita moderna, ma attrae anche sempre più prodotti culturali e creativi affermati all'estero, che possono così entrare nel mercato cinese e innovare i modelli di consumo locali. Proprio come Hangzhou, un'antica città tradizionale nel sud del fiume Yangtze, è diventata una città moderna e intelligente, l'expo non ha mai mancato di mostrare nuova vitalità e vigore.

Link allegati immagine:

Link: http://asianetnews.net/view-attachment?attach-id=375647 didascalia: La 14ª edizione dell'Expo dell'industria culturale e creativa di Hangzhou

Link: http://asianetnews.net/view-attachment?attach-id=375656 didascalia: Visitatori alla 14ª edizione dell'Expo dell'industria culturale e creativa di Hangzhou

Foto - https://mma.prnewswire.com/media/1325081/1_Hangzhou_Cultural_and_Creative_Industry_Expo.jpgFoto - https://mma.prnewswire.com/media/1325082/2_Visitors_at_the_Expo.jpg