Hannappel (Pmi): "Trasformazione complessa e seria per alternativa a sigarette"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 25 ago. (Adnkronos) – "Abbiamo una trasformazione in atto molto complessa che è molto seria, perché scritta in un documento che non tutti fanno, una dichiarazione di scopo, una visione di lungo periodo firmata nel 2006" e "che viene da 15 anni prima con una serie di investimenti di 8 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo per trovare un'alternativa al prodotto core dell'azienda, le sigarette, che non sono un prodotto estremamente sostenibile". Lo ha detto, nel corso di un dibattito al Meeting di Rimini, il presidente e amministratore delegato di Philip Morris Italia, Marco Hannappel.

Quindi, ha proseguito, "creare delle alternative con le nuove tecnologie che possano sostituire per chi non vuol smettere di fumare questi prodotti, ha generato un grande cambiamento e questo cambiamento avviene nel nostro Paese. Il più importante e il primo impianto produttivo di ultima generazione – ha ricordato – è stato fatto in provincia di Bologna, un miliardo di euro di investimento che non è solo il più grande investimento greenfield in Italia forse negli ultimi 20 anni, ma è anche una creazione all'interno di un sistema molto italiano, con macchinari e strumentazioni che per la gran parte vengono dal nostro Paese. Una trasformazione mondiale per Philip Morris che parte dall'Italia e che, nella dichiarazione di scopo, è di sostituire le sigarette con prodotti alternativi nel più breve tempo possibile".

Si tratta di una posizione, ha continuato Hannappel, "molto seria. Non è solo una dichiarazione, ma tanti investimenti, tanti miliardi investiti, e che continuano a sviluppare per il nostro Paese molti investimenti. Non solo avremo i muscoli di questa trasformazione, cioè l'impianto produttivo, ma tra pochi mesi inaugureremo il più grande centro di ricerca al mondo", ha detto ancora.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli