Hashtag "cinetampone": il gioco spopola su Twitter

·1 minuto per la lettura
Twitter (Photo: Twitter)
Twitter (Photo: Twitter)

La corsa al tampone degli ultimi giorni, e delle ultime ore, ha scatenato una tempesta di tweet di ironia cinefila, inseguendo l’hashtag #cinetamponi. Il gioco iniziava ieri sera su Twitter, con l’invito a trasformare i titoli dei film includendo la parola tampone e ha ottenuto grande successo tra gli appassionati di cinema e non, tanto che l’hashtag è volato in vetta alle tendenze del social.

I titoli “rivisti” sono moltissimi: “Cercasi tampone disperatamente”, “Tampone da Tiffany”, “Ultimo tampone a Parigi”, “Un tampone per due”, ”É stato il tampone di Dio”, “Tre uomini e un tampone”

E c’è anche chi ha introdotto delle varianti senza la parola tampone ma sempre in tema, come “C’era una volta il test”, “Il buono, il brutto, il positivo”, “Indovina chi non viene a cena”, “2021: Odissea nell’ospizio”, “Mamma ho perso il Greenpass”, “Reagenti a catena”, “Il curioso naso di Benjamin Button” o “Prenotato il 4 luglio” ma anche “Non ci resta che vaccinarci”, “Tutto quello che avreste voluto sapere sul siero (ma non avete mai osato chiedere)”, “La carica virale dei 101″ o “La verità è che non ti vaccini abbastanza”. Infine un utente che posta la locandina de “La febbre del sabato sera” e commenta: “Vabbè, qui non c’è bisogno d’inventarsi nulla!”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli