HBO rimuove "Via col vento" dai suoi cataloghi: "Ha contenuti razzisti"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Una scena di "Via col vento"
Una scena di "Via col vento"

Il capolavoro del cinema mondiale “Via col vento” sparisce dal catalogo di Hbo Max. Nei giorni in cui gli Stati Uniti sono sotto shock per l’omicidio dell’afroamericano George Floyd, la piattaforma ha deciso di ritirare la pellicola dai suoi cataloghi dopo aver ricevuto numerose proteste per i pregiudizi razziali contenuti dall'opera.

Il film, realizzato nel 1939, secondo Hbo Max "è un prodotto del suo tempo" che descriveva "pregiudizi etnici e razziali, sbagliati allora e sbagliati oggi", ha spiegato un portavoce alla Cnn. “Via col vento”, diretto da Victor Fleming e interpretato da Clark Gable, Vivien Leigh, Leslie Howard e Olivia de Havilland, tornerà nel catalogo ma non è prevista una data specifica per la riabilitazione, che sarà abbinata a una "discussione sul contesto storico".

GUARDA ANCHE - Madonna in stampelle al corteo per Floyd

Il film, basato sul libro di Margaret Mitchell, ha conquistato 10 Oscar e, tenendo conto dell'inflazione, è la pellicola che detiene il record assoluto di incassi. Hattie McDaniel, che interpretava la domestica Mammy, è stata la prima attrice afroamericana a conquistare la statuetta.

Ma "Via col vento" non è la sola produzione travolta dalle proteste. Dopo 33 stagioni Paramount Network ha cancellato a tempo indeterminato il popolare reality "Cops". Lo show, che accompagnava vere volanti di pattuglia in varie città americane, aveva dato della polizia un ritratto positivo, agli antipodi con le brutalità emerse negli ultimi giorni.

GUARDA ANCHE - Chi era George Floyd?