Heather Parisi contro Checco Zalone: "L'Immigrato è piena di luoghi comuni. Non è ironia: mette solo a disagio"

HuffPost
Heather Parisi, fotogramma dal video de

“L’immigrato di Checco Zalone è un concentrato di luoghi comuni che non ha nulla di ironico”. Anche Heather Parisi dice la sua su “L’Immigrato”, canzone colonna sonora del nuovo film di Zalone intitolato “Tolo tolo”. Su Twitter, la showgirl ha aggiunto: “L’ironia consiste nel mostrare che è il suo contrario ad essere più credibile del luogo comune. #razzismo #immigrato #racism”.

Una presa di posizione che non è piaciuta a molti utenti, che hanno aspramente polemizzato con Heather Parisi, tanto da portarla a replicare: “Io ballerina tu Tarzan. Per alcuni Webeti questo è il massimo che posso scrivere io, ballerina americana. Non è anche questa discriminazione?”. E da lì la showgirl ha fatto partire una lunga riflessione inerente la vicenda e pubblicata sul suo sito ufficiale.

 

“Non è discriminante l’idea che i tuoi pensieri siano valutati non già per il loro contenuto ma per chi sei, cosa fai, cosa indossi o la pronuncia che hai? Ridurre ciascuna persona a uno stereotipo culturale, è la più grande pigrizia mentale dei nostri tempi. Io rivendico il diritto di ciascuno di essere libero di esprimere i propri pensieri senza censure, ma anche senza pregiudizi. E non esistono diritti di lesa maestà quando si esprime un pensiero”.

“Quando ho guardato il video de...

Continua a leggere su HuffPost